Benediktbeuern colpisce per la sua suggestiva posizione ai piedi del Benediktenwand (1.801m) e ai margini della palude Loisach-Kochelsee. I campanili a cipolla del più antico monastero dell'Alta Baviera, fondato intorno al 725, danno il benvenuto da lontano. Ancora oggi questo luogo è il centro spirituale e culturale della regione "Tölzer Land".

Il complesso monastico in stile barocco e la basilica papale di San Benedetto, la Cappella Anastasia in stile rococò e le vetrerie del famoso ricercatore Joseph von Fraunhofer meritano decisamente una visita. Pensate che i testi dei famosi "Carmina Burana", messi in musica da Carl Orff, sono stati trovati proprio nell'ex biblioteca del monastero. Sono inoltre previste visite guidate in tedesco dell'ex monastero benedettino, dove i salesiani di Don Bosco lavorano dal 1930, ed è possibile prenotare visite di gruppo in altre lingue.

Molti sentieri vi condurranno nel cuore della meravigliosa natura della palude o vi inviteranno a compiere affascinanti escursioni in montagna – prima fra tutte la Benediktenwand. Le numerose piste ciclabili offrono numerose opportunità per esplorare gli affascinanti dintorni su due ruote. Anche gli amanti della mountainbike rimarranno soddisfatti. La piscina esterna riscaldata "Alpenwarmbad" è ideale per fare una nuotata da metà maggio a metà settembre.

Gli amanti della natura avranno pane per i loro denti nell'area didattica naturale situata intorno al monastero. Il biotopo, il sentiero a piedi nudi, quello del suono o della palude, e molto altro ancora aspettano di essere esplorati.

Gli appassionati di cultura troveranno una grande varietà di concerti di alto livello a Benediktbeuern, dalla musica da camera agli eventi all'aperto. Potrete scoprire le tipiche usanze bavaresi durante la più antica processione del Corpus Domini della Baviera, la tradizionale processione di San Leonardo, con circa 50 carrozze trainate da cavalli, l’antico mercatino di Natale bavarese e in numerose altre occasioni.

Dopo aver soggiornato nel villaggio del monastero, molti si sentiranno proprio come il famoso poeta Johann Wolfgang von Goethe, il quale scrisse nel suo diario durante un viaggio in Italia nel 1786: "Benediktbeuern è situato deliziosamente e offre uno spettacolo sorprendente".